frbs.jpg
b_prodotti-30467-rel82d86efbe23d40759e51fc88e7adea3a.jpg
assistenza-caldaie.jpg
canne-fumarie-04.jpg
Pannelli_solari_termici.jpg
frbs.jpg

Elenco Servizi


SERVIZI

SCROLL DOWN

Elenco Servizi


SERVIZI

SERVIZI

Impianti di climatizzazione estiva e invernale.

Impianti idro sanitari a uso civile e industriale.

Impianti per la distribuzione e utilizzazione di gas uso civile e industriale.

Impianti di irrigazione manuali e centralizzati.

Impianti solori termici per produzione di acqua calda sanitaria e di riscaldamento.

Impianti per il trattamento delle acque.

Manutenzione , analisi combustione caldaie e inserimento impianto al catasto regionale “Curit” secondo le vigenti normative

b_prodotti-30467-rel82d86efbe23d40759e51fc88e7adea3a.jpg

Trattamento delle acque


Trattamento delle acque


TRATTAMENTO DELLE ACQUE

Perché addolcire l’acqua?

Il processo più efficace e sicuro per il trattamento delle acque dure consiste nello scambio ionico.
Le resine scambiatrici contenute nell’addolcitore hanno la proprietà di fissare gli ioni di calcio e magnesio, liberando in scambio ioni di sodio.
Tali resine, una volta sature, vengono successivamente rigenerate tramite contatto con salamoia concentrata, cha ripristina gli ioni di sodio sulla superficie della resina.

La durezza dell’acqua è dovuta alla presenza in essa di sali disciolti di calcio e magnesio; si misura in gradi francesi (°f), dove 1 °f indica un contenuto di Sali di calcio e magnesio equivalente a 10 mg di carbonato di calcio in un litro d’acqua.

Addolcire l’acqua è un primo importante passo per allungare la vita del proprio impianto termico mantenendone l’efficienza energetica; inoltre protegge la vostra caldaia dalle incrostazioni.
Addolcire l’acqua significa anche risparmiare sui detersivi e saponi e ridurre i costi di energia elettrica e gas.

assistenza-caldaie.jpg

Manutenzione caldaie


Manutenzione caldaie


MANUTENZIONE CALDAIE

La manutenzione della caldaia consiste nella pulizia del bruciatore, nel verificare che lo scarico dei fumi avvenga in modo corretto ed efficiente e che la ventilazione dell’ambiente in cui è installata la caldaia sia corretta. Il controllo dei fumi della caldaia consiste invece nell’esame dei fumi della caldaia, nell’analisi della combustione per verificarne il rendimento, la concentrazione di ossido di carbonio (CO). 
Il controllo periodico della caldaia offre un duplice vantaggio la proprietario: da una parte la possibilità di tenerne sotto controllo l’efficienza e il funzionamento, dall’altra evitare l’inquinamento atmosferico. Grazie alle verifiche effettuate periodicamente dai tecnici specializzati è infatti possibile mantenere le buone prestazioni della caldaia, ottenendo quindi risparmi dei consumi e di conseguenza una bolletta più leggera. Inoltre i controlli verificano il corretto funzionamento della caldaia, prevenendo possibili “incidenti domestici”. Siccome le caldaie immettono nell’ambiente esterno vari fumi che contengono anche anidride carbonica, tenere sotto controllo queste emissioni permette di bruciare meno combustibile e quindi immettere nell’atmosfera meno fumi di scarico, contribuendo a incidere in maniera minore sull’inquinamento atmosferico.
All’atto del controllo della caldaia, verrà rilasciato l’allegato 1A che attesta il buon funzionamento del Vostro apparecchio e la sua totale sicurezza.

 

canne-fumarie-04.jpg

Ispezione canne fumarie


Ispezione canne fumarie


VIDEO ISPEZIONE CANNE FUMARIE

Mediante una video ispezione di una canna fumaria possiamo accertare la presenza di:

ostruzioni ed incrostazioni del condotto;
rotture, crepe e deterioramenti dei materiali;
distacchi tra i vari elementi del condotto;
variazioni di sezione e presenza di curve del condotto;
allacci anomali o non autorizzati o non regolari; 
nidi di animali nel condotto;
anomalie che possono comportare una situazione di pericolo.

Una video ispezione di una canna fumaria permette di verificare:
la possibilità di intubare il condotto con una tubazione in acciaio inox;
la necessità di provvedere a interventi di pulizia e di manutenzione del condotto;
la necessità di un risanamento del condotto;
le operazioni di pulizia eseguite o il risanamento realizzato;
lo stato di un condotto che non viene utilizzato da tempo e che si intende riattivare.
Una video ispezione di una canna fumaria permette di risolvere eventuali CONTROVERSIE tra vicini e condomini, nel caso di incertezze relative alla posizione della canna fumaria e agli allacci.

 

Pannelli_solari_termici.jpg

Impianti solari termici


Impianti solari termici


IMPIANTI SOLARI TERMICI

Gli impianti solari termici sono dispositivi che permettono di catturare l'energia solare, immagazzinarla e utilizzarla per produrre acqua calda sanitaria o per il riscaldamento degli ambienti.


Il "pannello solare termico" è il dispositivo base su cui si basa questa tecnologia. I collettori sono attraversati da un fluido termovettore incanalato in un circuito solare che lo porterà a un accumulatore. L'accumulatore ha la funzione di immagazzinare più energia termica possibile al fine di poterla usare successivamente, al momento del bisogno. Ne esistono di vari tipi, i più recenti sono i tubi sottovuoto che hanno un alto rendimento.
Un impianto solare termico è composto sempre almeno dalle seguenti unità:
uno o più collettori che cedono il calore del sole al fluido; ne esistono di vari tipi, dalla semplice lastra di rame percorsa da una serpentina e pitturata di vernice nera, al pannello selettivo trattato con biossido di titanio (TINOX), all'assorbitore sottovuoto. Nei primi due casi l'assorbitore è protetto da un vetro temperato, che può essere prismatico;
un serbatoio di accumulo del fluido.
L’impianto solare può essere:
a circolazione naturale: in questo tipo il fluido è l'acqua stessa che riscaldandosi sale per convezione in un serbatoio di accumulo (boiler), che deve essere posto più in alto del pannello, dal quale viene distribuito alle utenze domestiche; il circuito è chiuso, in quanto l'acqua che viene consumata viene sostituita dall'afflusso esterno. 
a circolazione forzata: un circuito composto dal pannello, una serpentina posta all'interno di un  boiler. Una circolatore, permette la cessione del calore raccolto dal fluido, in questo caso glicole propilenico, alla serpentina posta all'interno del boiler.