Secondo le attuali norme vigenti ogni due anni decorre l'obbligo di effettuare la verifica combustione e manutenzione caldaia per tutti gli impianti termici con potenza al focolare minore o uguale a 35Kw; per quanto riguarda le centrali termiche, gruppo termico con potenza superiore a 35Kw, la decorrenza è annuale.

Per manutenzione viene intesa la pulizia del corpo bruciatore, ugelli gas e corpo caldaia, in tal modo si garantisce la miglior efficienza e rendimento del nostro gruppo termico. Una volta effettuata la pulizia si passa alla verifica combustione. Con un apposito strumento vengono misurati i fumi di scarico della caldaia; da questi si evincono diversi valori, dalla temperatura fumi, alla percentuale di ossigeno e anidride carbonica in essi contenuti, al monossido di carbonio, al rendimento caldaia.

Terminate queste operazioni viene compilato il libretto impianto e l'allegato 1A, il quale verrá inserito nel catasto regionale Curit.

Buon calore a tutti.